Secondo un recente rapporto del Censis, aumenta l’attenzione degli italiani verso il tema del risparmio energetico. Un discorso che vale soprattutto per quanto riguarda l’acquisto delle case: circa un terzo degli abitanti del Belpaese che ha intenzione di comprare un’abitazione entro il 2013, infatti, dichiara di volersi indirizzare verso un immobile in classe A o B.

Un ulteriore 33,8%, inoltre, cercherà una nuova casa con un livello di efficienza energetica quanto meno “medio”. Particolarmente sensibili, secondo l’indagine, i residenti in città con una popolazione compresa tra 10.000 e 50.000 abitanti, dove il 40% dei potenziali acquirenti sta cercando un’abitazione in classe A o B.

Attenti all’efficienza anche gli italiani che una casa ce l’hanno già: secondo il rapporto del Censis, infatti, il 9% delle famiglie che vivono nei centri urbani ha effettuato almeno un intervento di efficientamento, come la sostituzione degli infissi o dell’impianti di riscaldamento. Un ulteriore 7%, invece, ha intenzione di realizzare questi interventi entro i prossimi 3 anni. Sarà la crisi o la maggiore sensibilità ambientale, ma il nuovo must, per gli italiani, sembra essere il risparmio energetico.