Secondo i dati di Aeeg, Autorità per l’energia elettrica e il gas, sarebbero 34 milioni i contatori “intelligenti” già installati in Italia, fatto che permette al Belpaese di guadagnarsi il ruolo di leader europeo nel settore.

Bene anche per quel che riguarda le smart grid, l’Italia è posizionata, infatti, al terzo posto rispetto agli altri paesi del Vecchio Continente.

L’Aeeg fa sapere, inoltre, che al momento sono già pronti a partire otto progetti pilota, sostenuti proprio dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas, che hanno l’obiettivo di migliorare le reti di distribuzione italiane adeguandole alla produzione di energia da fonti rinnovabili.

Molti di questi progetti tengono conto della crescita degli ultimi anni del numero di colonnine di ricarica per i veicoli elettrici istallate sul territorio, di cui si prevede un’ulteriore diffusione, e prendono in considerazione, quindi, lo sviluppo della “smart mobility”.