Il nuovo “Regolamento in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell’acqua calda per usi igienici sanitari” è stato approvato dal Consiglio dei Ministri.

Con l’approvazione sono stati introdotti dei cambiamenti per quel che concerne la ispezioni degli impianti termici. In particolare, per gli impianti termici a combustibile liquido o solido i controlli sull’efficienza energetica avverranno ogni due anni, mentre gli impianti a gas metano o gpl saranno sottoposti a controllo ogni quattro anni.

Vengono, inoltre, stabiliti i valori massimi della temperatura ambiente, che in inverno non dovrà superare i 18°C di media per gli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali e assimilabili e i 20°C per tutti gli altri edifici, mentre in estate non dovrà essere minore di 26 °C per tutti gli edifici.