Il WEC, World Energy Council, ha citato due progetti dimostrativi Europei come “driver” facilitatori per la realizzazione delle Smart Grids: Grid4EU, che vede coinvolta anche l’Italia, e EcoGrid.

Grid4EU prevede un investimento totale pari a 8,2 milioni di euro e punta all’integrazione della produzione energetica da fonti rinnovabili alla rete di media tensione. In Italia vede coinvolti i Comuni di Cesena, Sarsine e Mercato Saraceno in Emilia Romagna. La direzione tecnica è stata affidata ad Enel in partnership con RSE, Selta, Siemens e Cisco.

EcoGrid invece è stato finanziato all’interno del 7° Programma quadro per la ricerca e riunisce 16 partner da Austria, Belgio, Danimarca, Estonia, Germania, Paesi Bassi, Norvegia, Portogallo, Spagna e Svizzera. Il progetto pilota è condotto nell’isola danese di Bornholm e prevede il funzionamento delle reti elettriche intelligenti in relazione alla produzione da fonti rinnovabili discontinue come l’eolico.