Anche l’Arabia Saudita punta su rinnovabili e smart grid. Enel ha, infatti, firmato un memorandum di intesa con Advanced Electronics Company, società saudita che opera nel campo delle telecomunicazioni.

La domanda di energia elettrica in Arabia Saudita è cresciuta dell’8,5% in un solo anno, il che ha portato a pensare con maggiore convinzione alle fonti rinnovabili. Per questo è diventata indispensabile la nascita di una rete elettrica intelligente in grado di gestire fonti differenziate.

“Collaboreremo a progetti di automazione e per rendere più efficiente la rete. Ma anche ad interventi rivolti a contenere i consumi, allo sviluppo della mobilità elettrica, alla installazione di sistemi di illuminazione a Led e di sensori per uso domestico, in grado di fornire informazioni sul dispendio energetico delle singole abitazioni” fa sapere Livio Gallo, direttore della divisione Infrastrutture e reti di Enel.