Categoria

ICT

smart city

Smart city, un report spiega come sarà la vita nel 2050

E’ stato pubblicato in Gran Bretagna il rapporto dal titolo “Future of cities: smart cities, citizenship skills and the digital agenda” che cerca di spiegare come vivremo nel 2050 nelle smart city e quali saranno quindi i cambiamenti nei comportamenti delle persone.
Il rapporto riassume gli studi di Theo Tryfonas (University of Bristol) e Tom Crick (Cardiff Metropolitan University).

Innanzitutto, il 75% della popolazione mondiale vivrà in città. La vita dei cittadini sarà integrata ed influenzata dalle tecnologie che cercheranno di rendere le città sempre più efficienti. Rifiuti, inquinamento, riciclo, comportamenti virtuosi saranno frutto di connessioni ed interconnessioni di nuovi dispositivi.

Le amministrazioni delle smart city saranno sempre più trasparenti e comunicative con i cittadini. Nuove professioni nasceranno per gestire, monitorare ed implementare i processi digitali ed informatici delle città intelligenti: internet of things, big data, M2M, smart grid e cloud.

Smart City

Smart City, in New Messico è stat realizzata senza cittadini

Trenta chilometri quadrati nel deserto del New Mexico, sono la superficie che è stata scelta per la creazione di una smart city, che ha una caratteristica molto particolare: non ha abitanti. Lo scopo di questo progetto è quello di sperimentare l’impatto dell’evoluzione tecnologica sulle persone, senza che questo possa essere causa di incidenti.

In questa smart city priva di abitanti, saranno quindi sperimentate le automobili guidate dai computer, potranno volare i droni, per ogni funzione, e i riscaldamenti e gli impianti di condizionamento delle abitazioni saranno regolati secondo un sensore centralizzato. La novità più che nelle innovazioni in sè, molte di queste sono infatti già note, sta nella possibilità di poterle sperimentare.

Questa mega istallazione si chiama Cite ed ha tutte le caratteristiche di una cittadina di 10mila abitanti e sarà data in affitto alle aziende innovative o a facoltà universitarie.

Security of Energy Systems

Security of energy systems, premiato il progetto europeo per le smart grid

Il progetto Security of Energy Systems (SoES) si è aggiudicato il WSIS Prize (World Summit Information Society), il premio internazionale promosso dall’ITU (Unione Internazionale delle Telecomunicazioni), l’agenzia delle Nazioni Unite specializzata per le tecnologie della comunicazione e dell’informazione. Obiettivo del WSIS è quello di valutare e premiare i modelli riproducibili nel settore dell’efficienza energetica e delle smart grid.

Security of Energy Systems, in particolare, è stato il progetto più votato nella categoria “Building confidence and security in the use of ICTs”.

Security of Energy Systems pone l’attenzione sulla metodologia da utilizzare per la definizione di policy dicyber security per le smart grid che tengano conto dei vincoli architetturali e degli standard di sicurezza e si adattino ai tanti regimi regolatori applicati nei diversi Paesi.

POST_09

ICT ed efficienza energetica, l’UE mette a disposizione 22 milioni di euro

L’Europa mette a disposizione 22 milioni di euro per ICT ed efficienza energetica e lo fa attraverso il bando “Energy efficiency research & innovation”.

L’obiettivo è quello di sostenere, attraverso le più avanzate soluzioni ICT per il settore energy, il comportamento virtuoso dei consumatori italiani ed europei.

Possono partecipare al bando aziende, centri di ricerca ed enti pubblici. Ogni proposta di progetto potrà essere finanziata fino ad un massimo di 2 milioni di euro. Le domande di partecipazione potranno essere presentate fino al 4 giugno 2015.

I progetti dovranno essere incentrati sulla creazione di ecosistemi ICT innovativi, in grado di sviluppare servizi ed applicazioni destinate ai consumatori e finalizzate alla responsabilizzazione dei cittadini circa gli obiettivi europei di riduzione dei consumi e dell’inquinamento.

Molto importante, ai fini della valutazione, sarà l’attenzione che i singoli progetti dedicheranno a soluzioni “cleanweb“; soluzioni ”greentech”; social collaboration e accesso tramite applicazioni mobili e web.

Copyright © 2012 | tutti i diritti sono riservati | Termini e Condizioni | Privacy Policy