Anche la lotta all’inquinamento vede un grande alleato nell’utilizzo delle app da parte dei cittadini e quindi nella loro diretta partecipazione nella conoscenza dei problemi.
E’ il caso dell’India, dove la regione di Delhi risulta essere particolarmente vessata dal fenomeno. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità è proprio qui che si registrano i livelli di inquinamento e polveri sottili tra i più alti sulle 1.600 città analizzate nel mondo.

Proprio per quest’area è stata progettata un’app, sotto la regia del Ministero della Sanità Indiano e già testato durante i giochi del Commonwealth del 2010, in grado di segnalare eventuali livelli di allerta inquinamento.

L’app riporta un indice di qualità dell’aria diviso in cinque categorie, da quella sana a quella più insalubre e in casi di eccessiva presenza di polveri sottili e altri inquinanti tramite invia consigli e raccomandazioni a potenziali soggetti a rischio malattia quali cardiopatici, anziani e bambini.