Nell’isola di Bornholm, in Danimarca, il 50% dell’elettricità prodotta e consumata viene da fonte rinnovabile, grazie ad un progetto smart grid. Si tratta di un progetto in parte finanziato dall’Unione Europea, che rientra nel programma comunitario EcoGrid, per la cui realizzazione sono serviti quattro anni e 20 milioni di euro.

A promuovere l’iniziativa è stata la Technical Univeristy of Denmark. Grazie ad una smart grid flessibile, a Bornholm, non si deve più fare fronte alle difficoltà delle normali reti elettriche di fronte alle fonti intermittenti.

Il restante 50% dell’elettricità viene da varie fonti: una centrale a carbone, un generatore a diesel, un impianto di biomasse a cippato e una centrale di biogas.