13 milioni di euro finanzieranno 18 interventi nell’ambito di un bando regionale su bioarchitettura e bioedilizia. Lo ha deciso la Giunta Regionale Toscana. In sostanza, si tratta di proposte pervenute alla Regione negli anni passati per un bando ragionale di cui ora si conoscono i vincitori.

Gli interventi serviranno a realizzare alloggi temporanei per famiglie in difficoltà e per la promozione dell’autocostruzione o recupero. Le domande pervenute erano 51, ma non tutte potranno usufruire del finanziamento a causa di mancanza di fondi.

Le risorse saranno suddivise in base a tre linee di intervento. 6,5 milioni saranno destinate ad interventi di co-housing, 3 milioni e 250mila euro andranno alla costruzione di alloggi di rotazione, per le famiglie che si trovano in una condizione temporanea di disagio abitativo, mentre 3 milioni e 250mila serviranno a sostenere interventi sperimentali di autocostruzione e autorecupero.