Architettura, building simulation, mobilità, energia, information communication technology: questi gli ingredienti della prima edizione del Master di II° livello dell’Università degli Studi di Perugia “ProGettare Smart Cities”, realizzato in collaborazione con Siemens SpA.

Il Master si propone di formare una figura professionale capace di affrontare in modo integrato tutte le sfide della città del futuro: dalla progettazione architettonica e urbana, oltre che nelle tecnologie a servizio della smart city: dall’efficienza energetica alla riduzione dell’impatto ambientale di strutture urbane complesse, dall’applicazione di tecnologie informatiche al concetto di rigenerazione del patrimonio edilizio esistente (recente e storico) ed alla mitigazione dei rischi ambientali. Quest’approccio offre l’opportunità di affrontare in modo integrato tutti gli aspetti di una città intelligente, governando processi complessi grazie a strumenti avanzati e in linea con gli standard europei.

“Le città giocheranno un ruolo chiave nel costruire un futuro più sostenibile. Temi come cambiamento climatico, efficienza energetica, trasporti, e crescita della popolazione non possono essere analizzati senza una comprensione del ruolo delle città”, ha commentato Federico Golla, Presidente e Amministratore delegato di Siemens Italia, in occasione della Presentazione della prima edizione del Master.

Il Master, che si terrà ad Assisi e avrà la durata di 9 mesi, è a numero chiuso fino a completamento dei 30 posti disponibili. Le domande di ammissione dovranno essere inviate entro il 17 aprile 2015: le lezioni avranno inizio a partire dal 23 aprile.

Oltre alla possibilità di ricevere 10 borse di studio del valore di 1.000 euro ciascuna, gli iscritti potranno partecipare ad un innovativo concorso associato al Master: la migliore idea progettuale sviluppata dagli studenti si aggiudicherà il premio finale di 10 mila euro quale contributo per lo sviluppo esecutivo e la creazione di una start up sulle tematiche Smart Cities.