Hera ed Enel hanno firmato un accordo di collaborazione per un progetto pilota sulle smart grid a Pavullo nel Frignano, in provincia di Modena. Il progetto coinvolge oltre 5.000 utenze. ”Circa 1.100 fruiranno pienamente dei benefici attesi dalla sperimentazione, altre circa 4.000 avranno dei benefici indiretti”, si legge in una nota di Hera.

Le smart grid serviranno a gestire in modo nuovo l’energia elettrica prevenendo e minimizzando gli impatti dei guasti. Grazie alle smart grid sarà possibile gestire gli sbalzi di carico che derivano dall’immissione in rete dell’energia da fonti rinnovabili.

Il progetto avrà una durata di 2 anni ed in caso di successo le tecnologie sperimentate ed implementate saranno poi introdotte su scala nazionale. La scelta di Pavullo nel Frignano dipende dal fatto che sulla sua rete insistono numerosi impianti fotovoltaici e idroelettrici, che immettono energia in modo discontinuo.