Secondo uno studio dell’Istat le città italiane sarebbero più verdi. Nel 2012 è, infatti, migliorata la qualità dell’aria, anche se il nord Italia vive ancora una situazione di criticità per quel che concerne le polveri sottili.

La crisi economica è stata individuata come una delle ragioni del fenomeno, anche se secondo l’istat ci sarebbero anche altri elementi che stanno contribuendo. Uno di questi è l’aumento delle aree verdi urbane, ogni italiano ha a disposizione in media uno spazio di verde pari a 31,4 metri quadrati. L’altro è da ricondurre al fatto che il parco auto italiano, per la prima volta, ha visto la diffusione delle auto meno inquinanti superare quella delle più inquinanti.

Nel contempo, sono diminuiti i livelli di Pm10. Solo 52 capoluoghi hanno superato, nel 2012, la soglia dei 35 giorni previsti per legge.