Tag

Ecosost

Ecosost, l’app per una vita green

EcoSost è la piattaforma nata con lo scopo di supportare di supportare i cittadini e gli utenti a compiere scelte nel rispetto dell’ambiente. Con Ecosot è possibile, infatti, geolocalizzare tutte le EcoAziende e le EcoIniziative su tutto il territorio nazionale.

Oltre a geolocalizzarsi e a selezionare le categorie di proprio interesse, scoprendo tutte le EcoAziende con i loro prodotti, i video, le promozioni, è possibile contribuire, come utenti alla definizione del livello EcoSost di ogni realtà.

Confermando le EcoCompetenze delle aziende, infatti, è possibile contribuire a supportare le Aziende EcoSostenibili e migliorare le scelte degli altri utenti.

E’ possibile, infine, partecipare alla Community di EcoSost conquistando i Badge, restando sempre aggiornato con le ultime green news del blog, invitando gli amici e lasciando i commenti.

i-next

i-NEXT, l’app per l’innovazione sostenibile nel settore trasporti

Il progetto i-NEXT sostiene l’innovazione nel settore dei trasporti e nel settore della domanda e della produzione energetica ed ha visto la prima sperimentazione nei comuni di Capo d’Orlando e Palermo.
i-NEXT è stato sviluppato nell’ambito del bando “Smart Cities and Communities and Social Innovation”, inerente gli ambiti “Renewable Energy and smart grid” e “Smart mobility and last mile logistic”, sostiene l’innovazione nel settore dei trasporti e nel settore della domanda e della produzione energetica.
Il progetto prevede lo sviluppo e la promozione di mezzi di trasporto ecologici e spostamenti meglio organizzati e la produzione energetica da fonti rinnovabili, l’accumulo d’energia e l’impiego di una piattaforma ICT orientata ai servizi.
Con i-NEXT sono stati realizzati mezzi di trasporto ecologici e infrastrutture orientate all’ottimizzazione dell’interazione tra la domanda di energia, la produzione non programmabile da fonti energetiche rinnovabili e l’accumulo energetico.

 

eENVplus

eENVplus, avere report ambientali personalizzati

Il progetto eENVplus, co-finanziato dalla Commissione Europea e che vede ISPRA tra i partner principali per la realizzazione di queste app in parte già disponibili su pc e smartphone, integra una serie di applicazioni che riescono a mettere assieme dati scientifici e tecnologici di diversa natura al fine di effettuare un’analisi ambientale personalizzata.

Grazie ad eENVplus dati come l’individuazione di zone a potenziale rischio alluvioni o frane, l’inquinamento dell’aria, la distribuzione delle specie vegetali vengono armonizzati e resi confrontabili con altri paesi europei.

Se si vuole analizzare i singoli contesti, con il progetto eENVplus sono messe a disposizione applicazioni specifiche per cui è sufficiente selezionare l’area di interesse e visualizzare i relativi dati disponibili.

Wecity

Wecity, l’App che premia chi usa la bicicletta

Wecity è un’app in grado di certificare la CO2 che si evita di emettere in atmosfera attraverso i propri comportamenti quotidiani e di trasformare la stessa in “moneta virtuale” per premiare gli spostamenti urbani sostenibili.

Wecity è gratuita per iPhone, Android e Windows phone e promuove ogni tipo di spostamento urbano a basso impatto ambientale, attraverso un gioco e dei premi. Più gli spostamenti sono sostenibili più si guadagnano crediti che possono poi essere utilizzati per ottenere sconti e vantaggi sullo store wecity.

Dopo aver scaricato Wecity è necessario registrarsi ogni volta che si sta per compiere un tragitto urbano in modo sostenibile. Alla fine del viaggio il sistema calcola il percorso effettuato e la CO2 risparmiata, che viene trasformata in crediti.  I premi sempre nuovi, tutti legati alla mobilità sostenibile: dalle bici elettriche, eco-viaggi, buoni da spendere nei diversi servizi di car sharing, biglietti per i servizi di trasporto pubblici, e via discorrendo.

VIP2ZIP

VIP2ZIP è l’app che premia i cittadini attenti all’ambiente

VIP2ZIP, che sta a significare Very Important People a Zero Impact Person, è un’app che premia i cittadini che si comportano bene nei confronti dell’ambiente e che hanno atteggiamenti green.

I consumi e i comportamenti green dei cittadini si misurano e quindi si premiano attraverso grazie ad una piattaforma digitale, una app per smartphone e una rete di sensori. Gli utenti guadagnano gli “Zipcoin”, la cui quantità è direttamente proporzionale al risparmio di petrolio che viene dalle loro azioni consapevoli. Lo scopo è quello di rendere le persone più consapevoli della ricaduta sull’ambiente dei propri gesti.

Su VIP2ZIP, il “salvadanaio” di Zipcoin si riempie se l’utente fa scelte tipo: andare a piedi o in bici, o utilizzando i mezzi pubblici, il carsharing, le auto elettriche, oppure quando si acquistano prodotti ad alta efficienza energetica o cibi biologici certificati e così via.

Gli Zipcoin ottenuti possono essere utilizzati per acquistare prodotti e servizi green presso aziende aderenti al circuito VIP2ZIP.

Phonzie

Phonzie, l’app per la sosta a Roma

Phonzie è l’app per il pagamento elettronico della sosta su strisce blu e nei parcheggi di scambio nata grazie all’accordo di Atac.sosta con il Comune di Roma.

Con Phonzie, gli automobilisti avranno una vita sicuramente più semplice, poichè, iscrivendosi, potranno individuare la zona tariffaria della sosta, utilizzando il sistema di geolocalizzazione del proprio device, e avviare la sosta, prolungarla o interromperla in base alle proprie esigenze. Con Phonzie è possibile pagare da smartphone e tablet con tecnologia IOS, Android e Windows Phone, senza costi aggiuntivi all’importo dovuto, e in relazione agli effettivi minuti di sosta. Il pagamento è possibile con carte di credito e ricaricabili dei circuiti Visa, MasterCard, Maestro e PayPal.

Phonzie non ha costi di abbonamento sulla sosta. Se le aziende che si affiliano a Phonzie decidono di offrire il servizio ai loro dipendenti, possono scaricare l’IVA e ricevere la fattura direttamente sulla mail.

Green Apes

Green Apes, l’app per vivere sostenibile

Si chiama Green Apes ed è un’app, ma anche un pò social network social network, per vivere nel rispetto dell’ambiente.

Green Apes, letteralmente, “scimmioni verdi”, è una guida per muoversi nella “giungla” urbana. Gli utenti possono, infatti, condividere informazioni e postare le proprie esperienze, relative al vivere green. Usare l’applicazione è molto semplice ed è possibile cercare tutte le indicazioni e i suggerimenti utili a trovare i migliori locali, negozi, divertimenti, oltre che condividere esperienze e consigli.

A chi è alla ricerca di un ristorante vegetariano, Green Apes fornirà mappe aggiornate con tutti i locali che rispondono a questo criterio di ricerca. Se si desidera optare per spostamenti sostenibili, verranno suggerite le proposte di bike e car sharing, garage, posti di parcheggio e di ricarica vetture.

Le mappe di Green Apes sono consultabili e condivisibili dagli utenti, possono essere aggiornate e commentate. Con Green Apes utenti e aziende possono partecipare a contest che stimolano la ricerca della sostenibilità e incentivano così anche la crescita del social network.

iSPEX

iSPEX, l’app per misurare l’inquinamento atmosferico

“PeaceLink sta organizzando un team di ecosentinelle per sostenere e diffondere questo progetto collaborativo. Le ecosentinelle – si legge nel comunicato stampa – saranno dotate di smartphone e di una particolare app che si scarica dall’App Store digitando iSPEX. Arpa Puglia metterà a disposizione di PeaceLink una piccola attrezzatura che, collegata ad un iPhone, consente di catturare lo spettro di luce e di ricavare informazioni sulle proprietà di polarizzazione della luce. Il particolato atmosferico influenza tutto ciò e, scattando foto al cielo con questi particolari dispositivi, si può creare una banca dati informativa che consente di comprendere il livello di inquinamento della città, in base ai punti di acquisizione delle informazioni visive”.

Dopo Milano, Roma e Bari, anche nella nostra città ci sarà una rete di smartphone che forniranno in tempo reale informazioni sulla presenza di particolato atmosferico. “Basterà fotografare il cielo con un’apposita applicazione – continua la nota stampa – e con un dispositivo che analizza e georeferenzia tutte le informazioni visive acquisite. E’ una scelta interessante che Arpa Puglia ha fatto e che ci sentiamo di condividere, sostenere e diffondere nella scuole. Facciamo un appello a queste ultime perché aderiscano, inserendo nel loro piano didattico la citizen science”.

PeaceLink partecipa al progetto assieme alla start-up EuThink, proseguendo in tal mondo una forma di monitoraggio dal basso già avviato nell’ambito del controllo degli IPA con analizzatori portatili.
Chiunque è interessato a collaborare può scrivere a volontari@peacelink.it

Romability

Romability, l’app per l’accessibilità di Roma

Il progetto RomAbility, è nato dall’idea di utilizzare, tramite APP, una piattaforma IT per la visualizzazione di dati, offrendo un servizio di info-mobilità direttamente su SmartPhone o Tablet alle persone con disabilità. Per fare questo sono state inserite informazioni che vanno dall’accessibilità delle strutture ricettive alla conoscenza di parcheggi riservati alle persone con disabilità, i dati già presenti sulla piattaforma, inoltre, vanno via via ad integrarsi con le segnalazioni degli utenti finali.

RomAbility è un progetto che mira anche alla sensibilizzazione della Community alla creazione di altri servizi, dove la tecnologia è messa al servizio del miglioramento delle condizioni di accessibilità alle persone con disabilità.

AirDonkey

AirDonkey, dalla Danimarca una ‘Uber’ per le biciclette

AirDonkey,  con sede a Copenaghen, è una start up che mira a realizzare una piattaforma che funzioni come “Uber” o “Airbnb”. 

Cosa significa? Che attraverso AirDonkey, chi possiede una bicicletta che usa poco può decidere di affittarla per un giorno o una settimana a chi ne ha bisogno. Gli utenti possono cercare la bicicletta col telefonino, scegliere quella più vicina alla loro posizione, pagare e sbloccarla tramite app.

E’ previsto un kit ad hoc costituito da un lucchetto speciale che può aprirsi tramite app, adesivi, recensioni sul web e posizione su mappe online.

AirDonkey punta in questo momento a raccogliere 100mila euro di fondi per mettere in piedi la sua piattaforma e lanciare il servizio in diverse città europee.

Copyright © 2012 | tutti i diritti sono riservati | Termini e Condizioni | Privacy Policy