Tag

Ecosost

Ecosost, l’app per una vita green

EcoSost è la piattaforma nata con lo scopo di supportare di supportare i cittadini e gli utenti a compiere scelte nel rispetto dell’ambiente. Con Ecosot è possibile, infatti, geolocalizzare tutte le EcoAziende e le EcoIniziative su tutto il territorio nazionale.

Oltre a geolocalizzarsi e a selezionare le categorie di proprio interesse, scoprendo tutte le EcoAziende con i loro prodotti, i video, le promozioni, è possibile contribuire, come utenti alla definizione del livello EcoSost di ogni realtà.

Confermando le EcoCompetenze delle aziende, infatti, è possibile contribuire a supportare le Aziende EcoSostenibili e migliorare le scelte degli altri utenti.

E’ possibile, infine, partecipare alla Community di EcoSost conquistando i Badge, restando sempre aggiornato con le ultime green news del blog, invitando gli amici e lasciando i commenti.

Greenjobs

Greenjobs, opportunità per 150 giovani

Oltre un milione di euro, questa la cifra investita da Fondazione Cariplo per Greenjobs, il progetto che ha l’obiettivo di favorire l’occupazione dei giovani laureati con profili “green”. Greenjobs è pensato, quindi, come veicolo di diffusione delle competenze ambientali nelle aziende italiane.

Con Greenjobs, a partire dal 30 giugno 2016, verranno attivati 150 tirocini della durata di almeno 6 mesi ciascuno. Potranno approfittarne giovani fino a 29 anni che potranno fare esperienza lavorativa in imprese industriali, commerciali, di consulenza e organizzazioni del terzo settore in funzioni o attività green.

Con Greenjobs Fondazione Cariplo lancia un appello ad aziende ed enti perché diventino partners del progetto e si rendano disponibili ad accogliere i ragazzi.

“Le competenze green saranno quelle che permetteranno alle nuove generazioni di fare esperienza nell’ambito della green economy, sperimentando nuove tecnologie più sostenibili e immettendo conoscenze fresche nei processi produttivi tradizionali” ha spiegato Giuseppe Guzzetti, Presidente Fondazione Cariplo.

Green Apes

Green Apes, l’app per vivere sostenibile

Si chiama Green Apes ed è un’app, ma anche un pò social network social network, per vivere nel rispetto dell’ambiente.

Green Apes, letteralmente, “scimmioni verdi”, è una guida per muoversi nella “giungla” urbana. Gli utenti possono, infatti, condividere informazioni e postare le proprie esperienze, relative al vivere green. Usare l’applicazione è molto semplice ed è possibile cercare tutte le indicazioni e i suggerimenti utili a trovare i migliori locali, negozi, divertimenti, oltre che condividere esperienze e consigli.

A chi è alla ricerca di un ristorante vegetariano, Green Apes fornirà mappe aggiornate con tutti i locali che rispondono a questo criterio di ricerca. Se si desidera optare per spostamenti sostenibili, verranno suggerite le proposte di bike e car sharing, garage, posti di parcheggio e di ricarica vetture.

Le mappe di Green Apes sono consultabili e condivisibili dagli utenti, possono essere aggiornate e commentate. Con Green Apes utenti e aziende possono partecipare a contest che stimolano la ricerca della sostenibilità e incentivano così anche la crescita del social network.

Legambiente

Legambiente: italiani diventano ecocittadini

Secondo Legambiente, gli italiani sono sempre più attenti ai temi ambientali. Questo è quello che emerge dal sondaggio realizzato dalla Lorien Consulting per l’associazione ambientalista, il Consorzio obbligatorio oli usati (Coou), e La Nuova Ecologia, su un campione di 1000 persone.

Otto italiani su dieci si dichiarano disposti a spendere di più per acquistare prodotti e servizi a basso impatto ambientale e sono pronti a impegnarsi per migliorare la qualità ambientale. Non solo. Dalla ricerca realizzata per Legambiente, emerge che i cittadini ritengono ancor più degli anni precedenti che i principali responsabili della salvaguardia dell’ambiente siano loro stessi, il 79%, molto di più del 2014, quando era il 69%.

Cresce, inoltre, la consapevolezza. Il 65% degli intervistati ha chiaro almeno uno dei più recenti fatti d’attualità legati a problemi ambientali; in particolare le emergenze legate al maltempo e al rischio idrogeologico (41%); a seguire il decreto del governo sulle trivellazioni nei mari italiani (18%) e l’introduzione della normativa sugli eco-reati nel codice penale (14%).

EcoSost

EcoSost, l’app per una vita ecosostenibile

Non è sempre facile seguire uno stile di vide davvero rispettoso dell’ambiente, proprio per questo è nata la piattaforma EcoSost, un servizio informativo di geolocalizzazione e recensione delle migliori utilities green a seconda della posizione occupata dall’utente che effettua le ricerche.

EcoSost, che è stata appena premiata dal Wind Green Award 2015, fornisce informazioni e recensioni a contenuti di 4 categorie ben definite: mangiare bio, acquisti verdi, mobilità sostenibile, risparmio energetico.

Come funziona? In modo molto semplice. All’interno della categoria Mangiare, ad esempio, si trovano attività commerciali ordinate secondo i parametri del veganesimo, o bio e chilometro zero, mentre nella sezione Mobilità, vengono mappati agriturismi e servizi di car e bike sharing.

The Sun Trip - Edison

The Sun Trip: una parata con bici solari da Milano ad Antalya

E’ partita il 06 giugno 2015 dal centro di Milano “The Sun Trip“, la parata che dal capoluogo lombardo nei prossimi mesi porterà trenta eco-ciclisti internazionali fino ad Antalya, dove nel 2016 si svolgerà la prossima esposizione universale.

L’iniziativa, portata per la prima volta in Italia da Edison – nell’ambito del palinsesto Edison Open 4 Expo – ha l’obiettivo di promuovere la mobilità sostenibile e l’uso di energia rinnovabili.

L’itinerario di “The Sun Trip” è percorso da ciclisti dotati di biciclette solari con celle fotovoltaiche. I partecipanti pedaleranno per circa 200 km al giorno, attraverseranno dieci paesi e arriveranno a destinazione sulla costa dell’Anatolia per poi rientrare a Milano a fine agosto, quando è prevista la cerimonia di premiazione dei vincitori.

In rappresentanza dell’Italia ci sono i ciclisti Antonio De Chiara, che ha costruito la propria bicicletta solare, e Adalberto Cravero che è il partecipante più senior della competition.

Oltre a “The Sun Trip“, sempre in occasione di Expo 2015, Edison sta organizzando anche l’iniziativa “Bici ti aggiusto io“, progetto che vede la trasformazione della Rotonda della Besana in una ciclofficina e si propone di insegnare ai bambini ad effettuare la manutenzione dei piccoli danni alla propria bici in autonomia.

Una serie di interessanti progetti che mirano a sensibilizzare la collettività sui temi della mobilità sostenibile e sull’importanza della salvaguardia dell’ambiente grazie al passaggio a forme di energia rinnovabili.

GreenWatcher

Green Watcher, la sostenibilità a portata di tutti

The GreenWatcher è il portale per chi cerca e offre sostenibilità”, così si legge nella pagina di presentazione del portale che cerca di rispondere in maniera univoca alle richieste di sostenibilità dei consumatori, grazia ad un sistema certificato basato su un algoritmo che valuta la ecosostenibilità dei “luoghi” da 0 a 10.

GreenWatcher consente agli utenti di scegliere tra migliaia di attività commerciali, ricettive e di ristorazione, mappate in tutto il mondo. In questo modo, sarà possibile selezionare i luoghi green dove comprare, mangiare, divertirsi, passare il tempo secondo il criterio della ecosostenibilità.

Due sono le modalità attraverso le quali vengono attribuiti i punteggi: le EcoOpinioni dei GreenWatcher, ossia la sostenibilità percepita dagli utenti, e le valutazioni delle aziende attraverso le quali vengono attribuiti gli EcoScore.

Il portale GreenWatcher è disponibile in versione desktop e per dispositivi mobili.

rottamazione-auto-direct-line

Rottamazione auto: è giusto riutilizzare le componenti

Il sondaggio prodotto dal Centro Studi e Documentazione di Direct Line ha rivelato che l’80% della popolazione italiana si dichiara favorevole al riutilizzo di parti di auto e moto.

Più della metà degli intervistati lega il riutilizzo delle componenti a seguito della rottamazione auto alla salvaguardia dell’ambiente, il 12% al recupero per usi differenziati e il 15% lo interpreta come necessario per ottenere una riduzione dei costi di produzione.

La popolazione dimostra di avere grande sensibilità ecologica, di mostrarsi favorevole al riutilizzo di pezzi di dopo la rottamazione auto/moto e di comprendere l’importanza del recupero e del riciclo dei materiali. Il 4% dei cittadini si è mostrato indifferente al tema e solo il 2% sfavorevole.

Il 60% degli italiani ha rottamato almeno un auto e il 7% lo farà nei prossimi mesi.

Ma quale dovrebbe essere per gli italiani il futuro di questi materiali? Il 30% venderebbe i metalli preziosi, il 26% realizzerebbe giochi per i bambini nei parchi, il 13% costruirebbe sculture futuristiche.

Infine, il 54% degli italiani si è rivelato favorevole all’acquisto di auto ecologiche. Un buon segnale verso il cambiamento.

Greenfunding

Greenfunding, la piattaforma di crowdfunding del green

Greenfunding è la prima piattaforma italiana di crowdfunding dedicata ai progetti della green economy.
Un’idea nata dalla crisi economica per risollevare uno dei settori che potrebbe pagarne il prezzo più alto. Su Greenfunding è possibile presentare qualsiasi progetto d’impresa, ma anche no-profit, a patto che se ne dimostri il beneficio per l’ambiente e la salute dei cittadini.

Il funzionamento della piattaforma di greenfunding è molto semplice. L’utente carica il progetto e crea la campagna su greenfunding.it. Prima di far partire la raccolta fondi, vengono verificati i requisiti “green” dell’idea proposta. Le idee ritenute realmente green vengono quindi pubblicate sulla piattaforma.

Greenfunding è attivo da fine 2014 ed è online con una versione beta che propone le prime quattro campagna, ma nel 2015 siano finanziate trenta idee per un totale di 250mila euro.

Greendrops

Greendrops è l’app 100% italiana che aiuta ad essere green

Quanto è difficile essere green nella propria vita? Con Greendrops potrà essere un pò più semplice.

Greendrops è un’app, realizzata da Kiui un’agenzia web italiana, che vuole essere un valido aiuto per chi ha voglia di vivere nel pieno rispetto dell’ambiente. Come funziona? In modo molto semplice. Inserendo i consumi di elettricità e gas e il numero di chilometri percorsi in auto, in riferimento ad un mese specifico, Greendrops calcolerà l’effettivo livello di emissioni di CO2 in atmosfera. A quel punto, l’app segnalerà il livello di impatto ambientale attraverso l’uso di tre colori che corrispondono a tre diversi livelli d’impatto: verde, arancione e rosso.

L’app è un utili strumento anche per trovare informazioni e consigli sul consumo degli elettrodomestici, il modo migliore di gestire la raccolta differenziata nelle proprie case, insomma tutto quello che serve per avere un impatto ambientale non troppo gravoso.

Copyright © 2012 | tutti i diritti sono riservati | Termini e Condizioni | Privacy Policy