Una pista ciclabile che colleghi Venezia a Torino lungo il Po, attraversando 242 località, 300 punti di ricettività, 2mila attività commerciali e più di 10mila aziende agricole, oltre a paesaggi e centri storici. Questo è il progetto Vento a cui hanno aderito 27 comuni tra cui quelli di Torino, Milano e Venezia e 28 associazioni.

I promotori di Vento hanno organizzato un tour in 15 tappe partito il 25 maggio che si è concluso il 2 giugno, per diffondere il progetto e farlo partire a tutti gli effetti. “Le piste ciclabili sono opportunità unica per le economie locali“, fanno sapere. “In Europa, ogni chilometro di ciclabile nel giro di pochi anni ha generato un indotto variabile tra i 110mila e i 400mila euro per chilometro. Ogni cicloturista ha speso mediamente tra i 600 e i 1.800 euro negli ultimi due/tre anni”.

E’ possibile aderire anche come liberi cittadini, finora oltre 2500 hanno dato il proprio si, basta seguire le indicazioni riportate sul sito del progetto http://www.progetto.vento.polimi.it/comeaderire.html#i.

Le foto del tracciato 
Lo stato attuale del tracciato